Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Convergenze fra Repubblica Dominicana e Italia in una mostra

Torna l’esposizione d’arte contemporanea ‘Caribe en Residencia’

SANTO DOMINGO

43f1952384881340b6d5dc87c73d4969_0

L’ambasciatore d’Italia nella Repubblica Dominicana, Stefano Queirolo Palmas, ha inaugurato la seconda edizione dell’esposizione d’arte contemporanea ‘Caribe en Residencia 2: Convergenze contemporanee fra Repubblica Dominicana e Italia’.

Erano presenti, tra gli altri, il ministro dell’Università, Garcia Fermin, e il vice ministro della Cultura, Michelen Stefan.
Quest’ultimo ha ricordato la natura di incessante paradigma culturale che l’Italia trae dall’antichità classica e dal Rinascimento, nonché il significato simbolico dell’iniziativa nell’ambito della cooperazione tra Italia e Repubblica Dominicana, moderno ponte di dialogo nel solco di una tradizione di mecenatismo.
Palmas, da parte sua, ha voluto ulteriormente sottolineare l’origine dell’iniziativa che, grazie alle opere esposte, trasforma un luogo istituzionale in spazio aperto ad artisti dominicani viventi per opere ispirate all’Italia, alla tradizione europea e al Mediterraneo.
Le opere della seconda edizione della collezione resteranno esposte per circa un anno in Residenza, per poi spostarsi al ricevimento della Festa nazionale e infine a Casa Italia.